Borse di studio per professioni sanitarie non mediche - Percorsi di alta Formazione destinati ai giovani laureati campani

Stanziamento di 2 milioni di euro, da parte della Regione Campania, da destinare agli specializzandi di area non medica. In questo modo si inizia a sanare un’annosa discriminazione verso biologi, veterinari, odontoiatri, farmacisti, chimici, fisici e psicologi che frequentano le stesse scuole di specializzazioni dei medici, ma che, a differenza loro, non percepiscono una borsa di studio.

Delibera: