Chimica e medicina, Chimici e salute: un binomio che viene da lontano

Ripercorrendo la storia della chimica, ed in particolare la “iatrochimica“, ci accorgiamo di trovarci in una fase speciale dove una particolare scuola di medici cercava di applicare i principi della chimica alla medicina.

 

Secondo il loro pensiero le malattie dell’uomo provenivano da processi chimici anormali dentro il corpo che però si potevano combattere con appropriati rimedi chimici.

 

Il principale riferimento di questa scuola fu Paracelso, medico svizzero ( 1493-1541 ), il suo merito principale fu l’avere sostenuto che la vera funzione della chimica non era quella di far dell’oro artificialmente, ma quella di preparare medicinali e sostanze utili, con ciò egli riconobbe la chimica indispensabile alla medicina.

 

Sono trascorsi centinaia di anni, certamente lungo questo percorso troviamo diverse scoperte di Chimici che vanno in questo senso, mi limito a ricordare quella dell’acido acetilsalicilico nel 1853, e della penicillina nel 1939.

 

Oggi con il riconoscimento della nostra professione come professione sanitaria a tutti gli effetti, sotto la vigilanza del Ministero della Salute, il cerchio si chiude.

 

Spetta a noi ora muoverci in sintonia con gli enti e le altre professioni sanitarie, ribadendo con fermezza il nostro ruolo, ma consapevoli che oggi la complessità della ricerca come quella della professione, richiede continui confronti,  aggiornamenti, con l’obiettivo di contribuire a realizzare un mondo migliore a tutela della salute e dell’ambiente.

 

Con l’entrata in vigore del decreto applicativo relativo alla professione di Chimico e di Fisico, stiamo entrando in una fase nuova che richiede da parte della Federazione e degli Ordini territoriali una corretta applicazione delle disposizioni ed il rispetto delle nuove regole che ci siamo dati e che  ci daremo.

 

Alla base di tutto ci deve essere una nuova ed efficiente organizzazione, basilare per muoverci nel nuovo che ci attende e ciò è fattibile con il contributo di tutti quei Chimici e Fisici che hanno a cuore la professione ed il mandato che ci compete come operatori della salute. 

 

 

Dott. Chim. Renato Soma

Consigliere FNCF