EYCA - European Young Chemist Award 2018

Da diversi anni la Società Chimica Italiana (SCI) e la Federazione Nazionale degli Ordini dei Chimici e Fisici (FNCF) sostengono e sponsorizzano lo European Young Chemist Award (EYCA), patrocinato da EuChemS e dalla sua divisione per i giovani (EYCN, the European Young Chemists’ Network).

Il premio, consegnato con cadenza biennale in occasione dell’EuChemS Chemistry Congress, mira a riconoscere l'eccellenza della ricerca condotta dai giovani scienziati che lavorano nel campo delle scienze chimiche in Europa, sia nel settore accademico che in quello industriale. Questo premio è destinato a onorare e incoraggiare i giovani chimici la cui ricerca mostra un alto livello di eccellenza e distinzione. Cerca di riconoscere e premiare i chimici più giovani dotati di capacità eccezionali che si mostrano promettenti per importanti sbocchi futuri nelle tematiche cardine e di attualità.

 

Quest’anno sono state ricevute 45 candidature, di cui il 31% provenienti da studenti di dottorato e il restante 69% da giovani ricercatori (under 35) che lavorano in Europa. In dettaglio la nazionalità dei candidati è distribuita come segue: Italia 40%, UK 14%, Germania 9%, Francia 9%, Cina 7%, Spagna 7%, Ucraina 3%, Ungheria 1%, Israele 1%, Russia 1%, Croazia 1%, varie 7%.

Le domande sono state divise per tematica ed è stato chiesto agli organizzatori dei singoli simposi del 7th EuChemS Chemistry Congress (Liverpool, 26-30 settembre 2018) di scegliere la rosa di finalisti. 18 ragazzi, di cui 12 giovani ricercatori e 6 studenti di dottorato, hanno avuto la possibilità di esporre la propria ricerca di fronte ad una giuria altamente selezionata, composta dalla Prof.ssa Luisa De Cola (Università di Strasburgo), dal Prof. Christophe Copéret (ETH Zurich) e dal Prof. Gaetano Guerra (Università di Salerno). Durante la competizione, tenutasi il 29 agosto presso il simposio organizzato da EYCN, la Prof.ssa Angela Agostiano, Presidente della SCI, e la Dott.ssa Nausicaa Orlandi, Presidente della FNCF, hanno presenziato ai lavori.

I criteri di valutazione per l’assegnazione del premio sono stati i seguenti: (i) eccellenza della ricerca nel campo della chimica, (ii) originalità e indipendenza nel portare avanti il proprio progetto di ricerca, (iii) completezza e profondità di comprensione dell'area di ricerca studiata, (iv) consapevolezza delle prospettive future della loro ricerca.

 

Nel corso della cerimonia di chiusura del congresso, il Prof. Bruno Pignataro (coordinatore del premio), la Prof.ssa Pilar Goya (Presidente di EuChemS) e la Dott.ssa Alice Soldà (coordinatrice di EYCN) hanno premiato i vincitori delle due categorie precedentemente menzionate.

Nell’ordine, la medaglia d’oro per la categoria giovani ricercatori (under 35) è stata consegnata al Dott. Alessandro Porchetta (Università di Roma Tor Vergata, Italia). A seguire, due medaglie d’argento sono state insignite al Dott. Matteo Atzori (Università di Firenze, Italia) e al Dott. Simone Fabiano (Università di Linköping, Svezia). Per la categoria degli studenti di dottorato, Tim Gatznmeier (Max Plank Institute für Kolenforshung, Germania) è stato premiato con la medaglia d’oro. A seguire, Lichen Liu (Università di Valencia, Spagna) e Clément Larquet (Università di Sorbonne, Francia) sono stati premiati con la medaglia d’argento. Una menzione speciale è stata inoltre data a Erica Del Grosso (Università of Roma Tor Vergata, Italia).

 

 

 

Da sinistra a destra: Alice Soldà (EYCN), Alessandro Porchetta, Matteo Atzori, Simone Fabiano, Tim Gatznmeier, Lichen Liu, Clément Larquet, Erica Del Grosso, Prof. Pilar Goya (EuChemS), Prof. Bruno Pignataro (SCI).